Oggi, il CRM svolge anche un ruolo importante negli sforzi per migliorare la qualità e la sicurezza dell’assistenza sanitaria

  • Post author:
  • Post category:blog

Oggi, il CRM svolge anche un ruolo importante negli sforzi per migliorare la qualità e la sicurezza dell’assistenza sanitaria

Ma la saggezza convenzionale sul capitalismo è radicata in una logica imperfetta che presuppone che i mercati liberi si auto-correggano intrinsecamente. Non sono. Un sistema capitalista non garantisce un buon risultato.

Quali sono le prospettive "forze di mercato" rimodellare il nostro attuale sistema sanitario in modo da ridurre i costi e aumentare la qualità?

Affinché un mercato funzioni la sua magia, la trasparenza sui costi (che consente acquisti comparativi da parte dei pazienti) e le informazioni sulla qualità (rendicontazione pubblica delle misure di qualità in un formato standardizzato) devono essere ampiamente disponibili in modo che il valore possa essere valutato e fornito.

Chiaramente, questi elementi non sono presenti nel nostro sistema attuale e probabilmente non saranno presenti per qualche tempo.

Inoltre, le nostre attuali strutture di pagamento offrono ai pazienti pochi incentivi a impegnarsi "acquisti comparativi" o affinché i fornitori siano efficienti nella fornitura dei servizi. Infatti, i fornitori vengono premiati in base alla quantità piuttosto che alla qualità o al valore dei servizi che forniscono.

Gli Stati Uniti occupano il 37 ° posto nella classifica dell’Organizzazione mondiale della sanità sulla qualità dell’assistenza sanitaria nei paesi industrializzati. Questo, insieme al fatto che paghiamo quasi il doppio di altri paesi per quel livello di assistenza, suggerisce che il nostro "capitalistico" il sistema sanitario potrebbe utilizzarne alcuni "socialista" guida.

Chi fornirà indicazioni per ottenere risultati migliori nell’assistenza sanitaria?

Storicamente, il governo (nella forma dei Centri per Medicare e Servizi Medicaid) ha aperto la strada alla riforma dei costi e della qualità attraverso vari progetti e programmi dimostrativi che coinvolgono "Acquisto basato sul valore." Gli assicuratori privati ​​hanno seguito l’esempio del governo.

La premessa dell’assicurazione sanitaria è che un pool di rischi con un gran numero di persone riduce il costo della protezione di un individuo dalle conseguenze di un grave problema di salute. Più grande è il pool, più ampio è il rischio distribuito e minore è il costo.

Un’opzione assicurativa pubblica fornita a livello federale che copra tutti gli americani distribuirebbe il rischio il più ampiamente possibile. In effetti, molti servizi Medicare sono attualmente gestiti da Blue Shield e da altre compagnie assicurative private.

La combinazione di un unico grande pool assicurativo con l’amministrazione privata è una bella soluzione assicurativa economica mista.

Certamente questo non è uno schema così folle come lo status quo.

Vuoi saperne di più sulla politica sanitaria? Leggi il blog di David Nash.

L’autore popolare Malcolm Gladwell è diventato una sorta di appuntamento fisso nel circuito dei discorsi sanitari ed è facile capire perché. Presi collettivamente, i suoi libri vanno oltre la maggior parte degli altri nello spiegare i fattori che influenzano e facilitano il cambiamento sociale.

Nel suo libro rivoluzionario, The Tipping Point, Gladwell ha sfidato – e alla fine ha cambiato – il modo in cui comprendiamo il mondo. Sostiene che una persona fantasiosa che applica una leva ben posizionata può muovere il mondo.

Il suo secondo libro, Blink, ha esaminato il potere dell’intuizione e la sua influenza sul nostro pensiero. Un concetto che mi ha particolarmente colpito è stata l’idea di "affettatura sottile" – filtrare i pochi fattori che contano da un numero enorme di variabili. Nel contesto della negligenza medica, Gladwell consiglia ai lettori di farlo "fetta sottile" nuovi medici, confidando nel loro intuito se sentono che un medico non li ascolta.

Gladwell l’ha fatto di nuovo! Il suo ultimo libro, Outliers, è destinato a trasformare il modo in cui intendiamo il successo.

In Outliers, Gladwell spiega lo straordinario successo dei Beatles e di Bill Gates nel contesto di generazione, famiglia, cultura e classe. Le vite di questi valori anomali – persone i cui risultati non rientrano nella normale esperienza – seguono in realtà una logica peculiare e inaspettata, suggerendo che il contesto e lo sfondo contano molto.

Come si applica all’assistenza sanitaria? La risposta è in un capitolo intitolato, "La teoria etnica degli incidenti aerei."

Alla fine degli anni ’90, la Korean Air è stata ammonita a livello internazionale a seguito di una serie di drammatici guasti alla cabina di pilotaggio e successivi incidenti. Molteplici indagini hanno portato alla stessa conclusione: una scarsa comunicazione nella cabina di pilotaggio, radicata in profonde barriere culturali, ha portato a circostanze che sono diventate mortali.

Il capitolo discute tre messaggi importanti riguardanti la comunicazione: mitigazione, gestione delle risorse dell’equipaggio (CRM) e un concetto noto come indice di distanza di alimentazione (PDI).

Mitigazione è un termine usato dai linguisti per descrivere un tentativo di minimizzare o addolcire il significato di ciò che viene detto. Secondo Gladwell, "Ci attenuiamo quando siamo educati, quando ci vergogniamo o ci imbarazziamo e quando siamo deferenti all’autorità."

Sebbene la mitigazione possa essere appropriata o addirittura desiderabile in alcune situazioni, può essere disastrosa in una cabina di pilotaggio in una notte di tempesta, in una sala operatoria o in una baia traumatologica. Negli ultimi 15 anni, la lotta alla mitigazione è stata un’importante crociata nell’aviazione commerciale.

Gladwell sostiene che il calo senza precedenti degli incidenti aerei negli ultimi anni è attribuibile, in parte, a questa guerra alla mitigazione.

La formazione CRM è progettata per insegnare ai membri dell’equipaggio junior come comunicare in modo chiaro e assertivo al fine di ridurre la mitigazione pericolosa. Le compagnie aeree insegnano ai copiloti come sfidare il pilota se pensa che qualcosa stia andando storto.

Ad esempio, il copilota potrebbe iniziare con "Capitano, sono preoccupato per …," quindi procedere a "Capitano, sono a disagio con …," e se il Capitano continua a non rispondere, "Capitano, credo che questa situazione non sia sicura."

Oggi, il CRM svolge anche un ruolo importante negli sforzi per migliorare la qualità e la sicurezza dell’assistenza sanitaria.

Un convinto sostenitore è John Nance, un pilota del Vietnam decorato, avvocato e autore di Why Hospitals Should Fly, un libro intelligente che descrive un ospedale immaginario in cui i principi del CRM sono stati completamente interiorizzati dalla leadership amministrativa, dal personale medico e da tutto il fronte. custodi di linea.

Il terzo concetto chiave di comunicazione delineato in Outliers, PDI, è un aspetto di un modello sviluppato dallo psicologo olandese Geert Hofstede. È radicato nella psicologia interculturale e riguarda gli atteggiamenti verso la gerarchia, in particolare quelli relativi a quanto una particolare cultura valorizzi e rispetti l’autorità.

Nelle culture con PDI basso, i detentori del potere cercano di sottovalutare il loro potere. Nelle culture con PDI elevato, l’autorità del leader è inattaccabile.

Gladwell riferisce l’impatto delle scoperte di Hofstede sulla ricerca dell’industria aeronautica. La loro battaglia per la mitigazione del linguaggio e del lavoro di squadra era in realtà un tentativo di ridurre la distanza di potenza nella cabina di pilotaggio! Nota che il lavoro di Hofstede "ha suggerito qualcosa che non era venuto in mente a nessuno nel mondo dell’aviazione; che il compito di convincere i primi ufficiali ad affermarsi sarebbe dipeso … dalla valutazione della distanza dal potere della loro cultura."

Allora, cosa c’entra la PDI con l’assistenza sanitaria? Penso che abbassare il PDI – con mezzi semplici come presentarsi l’un l’altro e riferirsi l’un l’altro per nome – possa essere utile per migliorare la comunicazione sui turni dei pazienti, l’unità di terapia intensiva e altrove nell’ambiente ospedaliero.

Sicuramente, questo potrebbe essere provocatorio e minaccioso per lo status quo. Potrebbe non funzionare ovunque erogan opinioni, ma solide ricerche etnografiche hanno concluso che quando le cose vanno storte in una cabina di pilotaggio è molto più facile rivolgersi a un capitano per nome che per titolo.

Non sto suggerendo che dobbiamo diventare improvvisamente amici durante i round, ma sapere chi è chi e prendersi un momento per riconoscere il ruolo di tutti nel team farebbe molto per migliorare la comunicazione e, forse, i risultati clinici.

I libri di Gladwell, ei loro messaggi provocatori su come pensiamo, sfidano molti degli aspetti strettamente legati, apparentemente scientifici, del nostro processo decisionale clinico al capezzale.

Ma indipendentemente dalle diverse reazioni ai valori anomali, credo che aumenterebbe la nostra capacità individuale e collettiva di migliorare la comunicazione se sapessimo un po ‘di più su CRM e PDI.

Forse i valori anomali e perché gli ospedali dovrebbero volare dovrebbero essere una lettura richiesta per ogni studente di medicina e funzionario domestico come parte dell’esperienza di formazione.

Il modo in cui ci rivolgiamo a vicenda potrebbe avere un impatto sui risultati clinici? Se questo è il caso, e credo che lo sia, dovremmo imparare a comunicare in modo appropriato in un ambiente di formazione simulato in modo che diventi routine nel frastuono del lavoro quotidiano.

Gladwell chiede perché sia ​​così difficile riconoscere il fatto che ognuno di noi proviene da una cultura con il proprio mix distintivo di punti di forza e di debolezza, tendenze e predisposizioni. "Chi siamo non può essere separato da dove veniamo – e quando ignoriamo questo fatto, gli aerei si schiantano."

E i pazienti muoiono.

Vuoi saperne di più sulla politica sanitaria? Leggi il blog di David Nash.

Il nostro stato di salute nazionale è in pericolo imminente per gli effetti di una condizione che la maggior parte degli esperti di salute della popolazione riconosce essere fuori controllo.

Sto parlando dell’obesità e, in particolare, della sua crescente prevalenza negli adolescenti e nei bambini americani.

Quasi ogni studio che è stato fatto sull’obesità mostra una correlazione con il consumo di soda. Di conseguenza, alcuni stati e comuni hanno cercato di attuare iniziative che rendano più difficile (o costoso) per le persone l’acquisto di bibite zuccherate.

Anche il presidente Obama lo ha fatto "pesato" sull’argomento. È stato citato dicendo che valeva la pena mettere sul tavolo tali iniziative mentre il Congresso discuteva della riforma sanitaria.

Ho chiesto alla giornalista ospite, Diane Abatemarco, PhD, MSW, professore associato e direttore dei programmi di dottorato qui alla Jefferson School of Population Health, di reagire alle iniziative apparse sui media nazionali e di condividere la sua esperienza con un programma innovativo mirato a ridurre l’obesità infantile – un programma che coinvolge medici e funzionalità "carote" così come "bastoni."

Il dottor Abatemarco ha lavorato con gli innovatori del programma per implementarlo e valutarlo in tre centri di medicina di famiglia nella Pennsylvania occidentale.

Coloro che si occupano di moda politica sanitaria dovrebbero prenderne atto.

Il dottor Abatemarco scrive: